Create_a_map_small
Mymaps_small



Blank

LA RISIERA DI SAN SABBA

Category: campi di concentramento /sterminio

Used in the following map:

27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA

Da impianto industriale costruito nel 1913 nel quartiere di San Sabba a Trieste per la pilatura del riso, è divenuto tristemente famoso per essere l'unico campo di sterminio sul territorio italiano.
Gli edifici vennero requisiti dai nazisti prima come campo di prigionia provvisorio per i militari catturati, poi venne trasformato come "campo di detenzione di polizia" destinato allo smistamento di deportati in Germania e in Polonia, sia per la detenzione ed eliminazione di partigiani, detenuti ed ebrei.
In quei locali angusti venivano portati i prigionieri che provenivano dalle carceri o che venivano catturati in rastrellamenti a Trieste, nel Veneto e in Slovenia e destinati ad essere eliminati nel giro di poche ore.
I prigionieri venivano stipati in minuscole celle, in alcune delle quali venivano torturati e spogliati di tutto ciò che possedevano; qui sono stati ritrovati migliaia di documenti di identità che venivano sequestrati.
In un altro edificio a quattro piani venivano invece rinchiusi gli ebrei e i prigionieri politici e militari destinati alla deportazione a Dachau, Auschwitz e Mauthausen.
Chi oggi entra in questo luogo, può inoltre vedere ciò che resta dell'edificio destinato alle eliminazione, un forno crematorio collegato ad una ciminiera e di cui è possibile vedere sola la sagoma perché venne distrutto dai nazisti in fuga nella notte tra il 29 e il 30 aprile del 1945 per eliminare le prove dei loro crimini.
Ancora oggi questi luoghi sono visibili e possono solo far immaginare l'orrore che si è consumato in quegli anni.
Ecco perché è importante ricordare



Photos

968418_s 969951_s 969947_s 969948_s 969949_s 969950_s Blank Blank Blank