Create_a_map_small
Mymaps_small



Blank

nona tappa

Category: strade

Used in the following map:

paradisi a premariacco1

Via Parco.
La via si snoda tra ville abbastanza recenti edificate all’interno di giardini con alberi decisamente più longevi delle costruzioni stesse. In origine doveva trattarsi di un unico parco piuttosto esteso, appartenente alla villa padronale di una famiglia Pontoni del luogo. L’edificio era situato in corrispondenza dell’attuale Banca Popolare di Cividale, davanti alla Cooperativa. La zona è stata lottizzata negli anni ’70 e la recinzione abbattuta. Del parco rimangono un residuo di muro visibile all’inizio di Via del Molino (all’esterno della casa contadina – quarta tappa) e una ricca vegetazione arborea tuttora presente all’interno dei giardini delle ville
Le specie arboree sono di varia provenienza. In corrispondenza della prima villa a sinistra si osservano querce rosse, esemplari di abete glauco (dalle foglie chiare), lecci (querce sempreverdi, un esemplare dimostra di avere almeno tre volte l’età della villa), cespugli di ginepri, palme, mentre sulla destra si intravede un cipresso di Lawson.
Proseguendo, di nuovo a sinistra un esempio di giardino all’inglese nelle cui composizioni si usava un numero dispari di alberi per creare forme più mosse: betulle, magnolie, liquidambar sullo sfondo di un maestoso cedro di Atlante.
A destra una Sophora giapponese pendula ricorda le foglie della robinia, è affiancata da una Magnolia grandiflora dalle grandi foglie carnose. A sinistra un grande bagolaro (albero spacca sassi) e numerosi alberi di Giuda: è raro trovarne così tanti e così vecchi tutti insieme nel Friuli-Venezia Giulia. Più avanti incontriamo esemplari di Auracaria, un faggio rosso, a destra delle sequoie e un pittosporo. In fondo alla via, a destra, c’è un cappelletta neogotica con cipressi ravvicinati.



Photos

497627_s 497628_l